DNS Google 8.8.8.8 – come funzionano e perché usarli

  • CommentaScrivi un commento
  • Discussion boardDiscuti sul discussion board
  • (*8*)PrecedenteTraceroute: cos’è, come funziona e come eseguirlo su Home windows, Linux e Mac

Il DNS primario 8.8.8.8 e il DNS secondario 8.8.4.4 vengono messi a disposizione dagli amministratori di sistema di Google con lo scopo di offrire un resolver alternativo ai servizi in step with l. a. risoluzione dei DNS forniti dagli ISP (Web Services and products Supplier) ai propri utenti. Consistent with comprendere meglio l. a. loro utilità è però necessario approfondire alcuni concetti di base, a partire appunto da quello di DNS (Area Title Machine).

Indice

[ nascondi ]

Los angeles risoluzione dei DNS

Nel momento in cui viene digitato l’indirizzo di un sito Web nella barra degli URL (Uniform Useful resource Locator) di un browser in step with l. a. navigazione Internet, l’invio di questo parametro viene convertito in una richiesta di accesso ai contenuti ospitati in un server remoto. Se non sussistono delle limitazioni di tipo geografico, advert esempio un ordine di oscuramento da parte di un’autorità, il server è raggiungibile ovunque ci si trovi tramite una comune connessione alla Rete e un sistema di risoluzione dei DNS.

Come funziona quest’ultimo? Consistent with comprenderlo tramite un semplice esempio pratico è possibile aprire il Steered dei comandi di Home windows, così come il Terminale da Linux o macOS, e lanciare il comando ping seguito dall’hostname (nome a dominio con relativa estensione) di un qualsiasi sito Web:

ping mrwcorsi.it

(*4*)

Nello specifico ping è un comando in step with l. a. diagnostica di rete che consente di verificare se un terminale locale o remoto (quando inserito in un community pubblico) può essere raggiungibile. Il valore 195.231.5.188 generato in output dall’istruzione proposta in precedenza è l’indirizzo IP (Web Protocol) del server Internet in cui si trova il sito Internet associato al nome a dominio (“mrwcorsi.it”) passato come argomento al comando.

Continua dopo l. a. pubblicità…

Los angeles risoluzione dei DNS consiste nella traduzione di un URL (advert esempio https://www.mrwcorsi.it) nel corrispondente (*9*)indirizzo IP in step with rendere disponibile l. a. risorsa desiderata. Possiamo pensare al meccanismo dei DNS come alla rubrica del nostro smartphone, aprendola e selezionando un qualsiasi nominativo il telefono provvederà a chiamare il numero corrispondente; le rubriche telefoniche esistono perché ricordare un gran numero di numeri telefonici sarebbe estremamente complesso, nello stesso modo un nome a dominio è sicuramente più riconoscibile nonché semplice da memorizzare e da utilizzare rispetto advert un indirizzo IP.

Perché utilizzare i Google Public DNS

I DNS messi a disposizione da Google sono disponibili in step with chiunque li voglia utilizzare, da qui il nome Google Public DNS. Una delle ragioni principali in step with sceglierli come alternativa a quelli del proprio supplier di connettività riguarda le prestazioni, essi funzionano infatti grazie ai Knowledge Heart di una delle aziende più grandi del Mondo.

Le latenze correlate alla risoluzione dei DNS possono essere causate da numerous ragioni, come in step with esempio l. a. distanza geografica tra i consumer e i server, che si riflette negativamente sul cosiddetto RTT (Spherical-Shuttle Time), i malfunzionamenti o i leak a livello di cache DNS, che si traducono in una ripetizione continua delle medesime question moltiplicando i carichi di lavoro dei server, e il peso del traffico malevolo che viene prodotto, advert esempio, tramite server sfruttati in step with l. a. creazione di (*10*)botnet.

I server DNS di Google sono distribuiti in tutto il Pianeta e vengono configurati appositamente in step with ottimizzare il load balancing e garantire continuità di servizio a livello di cache. Sono inoltre continuamente monitorati e protetti contro gli attacchi DoS (Denial of Provider) in step with evitare consumi di risorse e workload eccessivi ricollegabili al traffico malevolo.

E’ poi utile segnalare che in alcuni casi gli ISP tenderebbero a limitare le risorse disponibili in step with gli utenti in situazioni caratterizzate da alto traffico, advert esempio in presenza di un utilizzo massivo dello streaming. I Google Public DNS rappresentano quindi una soluzione in step with accedere advert una connettività a velocità costante o semplicemente in step with effettuare un paragone tra le prestazioni garantire dal prorpio operatore e quelle offerte da un resolver DNS alternativo.

Il traffico veicolato tramite i DNS di Google viene inoltre cifrato e, anche se story servizio viene offerto da una compagnia che basa buona parte del proprio industry sulla profilazione, almeno in teoria le sessioni di navigazione effettuate tramite i suoi resolver non dovrebbero essere accessibili in alcun modo “in chiaro” a terzi estranei.

Configurare i DNS di Google su Home windows

Consistent with utilizzare i DNS di Google su Home windows, e nel caso specifico del nostro esempio su Home windows 10, è possibile accedere alle “Impostazioni” del sistema in step with poi selezionare “Rete e Web” e, dalla finestra così aperta, l. a. voce “Modifica opzioni scheda” nella sezione “Impostazioni di rete avanzate”.

(*2*)

Da questa posizione si può quindi selezionare l. a. connessione di rete utilizzata in step with l. a. navigazione su Web:

(*5*)

Viene così aperta una finestra che consente di accedere alle informazioni riguardanti lo stato della connessione di rete scelta. Cliccando su “Proprietà” viene visualizzata un’ulteriore finestra e, in corrispondenza della scheda “Rete”, si può consultare una lista degli elementi utilizzati dalla connessione, quello di nostro interesse è “Protocollo Web versione 4 (TCP/IPv4)”. Un doppio click on su di esso consente di modificarne le proprietà.

(*1*)

Nella scheda “Generale” è presente l. a. sezione dedicata all’impostazione dei DNS che in modalità predefinita è settata su “Ottieni indirizzo server DNS automaticamente”, ciò consente di utilizzare i resolver del proprio operatore Web senza doverli definire manualmente. Se invece si vogliono utilizzare i DNS di Google è necessario spuntare l’opzione “Utilizza i seguenti indirizzi server DNS” e indicare “8.8.8.8” come DNS preferito e “8.8.4.4” come valore alternativo in step with poi cliccare su OK.

Nel caso in cui si vogliano impostare anche i resolver DNS in step with IPv6, dalla finestra delle “Proprietà” si deve cliccare 2 volte su “Protocollo Web versione 6 (TCP/IPv6)” e utilizzare i valori “2001:4860:4860::8888” (come Server DNS preferito) e “2001:4860:4860::8844” (in step with il Server DNS alternativo).

Configurare i DNS di Google su Linux

Se si opera su Linux, uno dei metodi più immediati in step with impostare i valori relativi ai DNS è quello di utilizzare l. a. linea di comando. Los angeles procedura che segue è stata effettuata su Debian ma può essere ripetuta tramite Terminale su qualsiasi distribuzione da essa derivata, story operazione richiede di editare il report resolv.conf(destinato a contenere le direttive in step with i resolver DNS) dopo averlo aperto con l’editor vim:

$ sudo vim /and many others/resolv.conf

I valori riguardanti i DNS server da utilizzare possono quindi essere impostanti in questo modo:

# IPv4
nameserver 8.8.8.8
nameserver 8.8.4.4
# IPv6
nameserver 2001:4860:4860::8888
nameserver 2001:4860:4860::8844

Consistent with uscire dall’editor si deve premere il tasto [ESC] in step with poi utilizzare l. a. combinazione [:]+[w]+[q] che scriverà definitivamente le modifiche eseguite sul report e terminerà l. a. sessione su vim.

Se invece si preferisce operare da interfaccia grafica e si lavora, advert esempio, su Ubuntu in ambiente GNOME, esistono diversi modi in step with ottenere il medesimo risultato. Una procedura abbastanza rapida è quella che richiede di seguire il percorso “Impostazioni > Rete” e poi di cliccare in corrispondenza dell’icona a forma di ingranaggio posta in corrispondenza del valore della velocità di connessione coffee in Mb/s.

(*3*)

Da questa posizione si apre una nuova finestra e, selezionando l. a. scheda “IPv4”, si può disattivare l’opzione “Automatico” della sezione “DNS” e indicare i valori personalizzati “8.8.8.8,8.8.4.4.” (separati da una virgola e senza virgolette) che devono essere confermati cliccando sul pulsante “Applica”.

Nello stesso modo si può selezionare l. a. scheda “IPv6” inserendo questa volta come valori in step with i DNS “2001:4860:4860::8888, 2001:4860:4860::8844” (sempre separati da una virgola e senza virgolette).

Configurare i DNS di Google su macOS

I DNS di Google possono essere impostati su macOS tramite il percorso “Preferenze di sistema > Community > Web e Wi-fi > Avanzate”. All’interno di “Avanzate” è presente una scheda denominata “DNS” in cui è possibile definire dei valori alternativi a quelli dei resolver DNS correnti.

I nuovi valori da indicare sono quelli validi in step with qualsiasi altro sistema operativo, cioè “8.8.8.8” e “8.8.4.4” in step with IPv4 o “2001:4860:4860::8888” e “2001:4860:4860::8844” in step with IPv6. Una volta cliccato su “OK” e immediatamente dopo su “Applica” i DNS di riferimento saranno quelli di Mountain View.

Configurare i DNS di Google su iOS

Su iOS è possibile personalizzare i DNS utilizzando quelli di Google andando su “Impostazioni e successivamente” su “Wi-Fi”. Da questa posizione si può selezionare l’icona rappresentata dalla lettera “i” (informazioni) posizionata in corrispondenza del nome della connessione corrente.

Si apre così una schermata che deve essere scrollata fino a trovare l. a. sezione “Configura DNS” che plausibilmente sarà settata in modalità “Automatica”. Modificando story impostazione in “Manuale” diventa possibile l’inserimento di nuovi valori tramite l. a. voce “Aggiungi server” e l. a. digitazione dei DNS “8.8.8.8” e “8.8.4.4” in step with IPv4 o “2001:4860:4860::8888” e “2001:4860:4860::8844” in step with IPv6.

Fatto questo è sufficiente concludere l. a. procedura con “Salva” e cominciare advert utilizzare i nuovi resolver.

Configurare i DNS di Google su Android

Nel corso degli ultimi anni gli sviluppatori di Android hanno modificato le modalità con cui il sistema consente di impostare i DNS in step with l. a. navigazione su Web.

A tal proposito è bene tenere presente che a partire da Android “Pie”, o Android 9, il sistema cellular di Large G supporta unicamente i DNS privati basati sui protocolli DNS over TLS che consentono l. a. cifratura delle comunicazioni tra instrument e resolver DNS garantendo una protezione più completa dal punto di vista della privateness.

Consistent with configurare i DNS Privati nel Robottino Verde è necessario seguire il percorso “Impostazioni > Connessione e condivisione > DNS privato” in step with poi selezionare “Nome host del supplier DNS privato”, inserire il valore “dns.google.com” e confermare le modifiche effettuate.